Mould

WorkNC Versione 2019: la forma degli utensili non è più un limite

L’ultima versione di WorkNC, grazie alla tecnologia Advanced Toolform, permette agli utenti di liberarsi dai precedenti vincoli causati dalle forme degli utensili, riducendo i tempi di lavorazione fino al 74%.

WorkNC 2019 R1 migliora la tecnologia Advanced Toolform, implementando il modello di livello-Z, permettendo di calcolare forme di utensili come barili, ovali e parabolici sulle superfici del pezzo, comprese le tolleranze negative.

WorkNC 2019 R1 evolve la tecnologia Advanced Toolform alla lavorazione per Livelli in Z,  permettendo di calcolare le lavorazioni con il profilo reale dell’utensile, ad esempio forme di utensili a barile, ovali e parabolici su superfici complesse , anche nel caso di sovrametalli negativi.

Richiedi informazioni

Download brochure

Configurazione hardware  (minima e consigliata )

Processore

(MINIMO) Intel® Core™ i7-6500U (4 Cores)

(CONSIGLIATO) Intel® Core™ i7-67XX i7-69XX (8 Cores)

Sistema Operativo

Windows® 7 Pro 64 Bits (SP1)
Windows® 8.1 Pro 64 Bits
Windows® 10 Pro 64 Bits
Windows Server 2008 R2
Windows Server 2012 R2

Hard Disk

300 Gb di disco libero

Configurazione ottimale:

  • Disco C:  di tipo SSD  6.0 GB/s su cui installare S.O. e Software applicativo
  • Disco D:  standard 7000 rpm SATA 6.0 GB/s , capacità 1Tb o similari per aree di lavoro

Scheda Grafica

(MINIMO) : 1GB DDR3 Ram – OpenGL 3.3 minimum compatibility (es: Nvidia Quadro K2000)

(CONSIGLIATO) 2 GB DDR5- OpenGL 3.3 minimum compatibility (es: Quadro K4000 per simulazioni macchine utensile multizona)

Schermo

(MINIMO) 20″

(CONSIGLIATO) da 22″ a 30″ con risoluzione 1920X1080

Memoria RAM

(MINIMO)  8 GB DDR3 1600Mhz ECC

(CONSIGLIATO) 16 – 32 GB DDR4 2400 MHz ECC

Chiave di protezione

1 porta USB dedicata

Software Antivirus

Se viene installato un software antivirus, è  vivamente consigliato di escludere  dal controllo le cartelle di installazione del software e le aree di lavoro.

Caratteristiche

La nuova strategia di lavorazione consente di definire  gli angoli su cui il percorso verrà calcolato per adattarsi alle specifiche degli utensili “di forma” e sfruttarne le potenzialità e i benefici.

Se prima gli utensili ad alto avanzamento potevano essere utilizzati solo per sgrossature o semi finiture, questi vincoli ora vengono rimossi e gli utenti WorkNC possono dimezzare i tempi di finitura, raddoppiando la produttività.

Nei numerosi test che abbiamo effettuato prima del rilascio del software, i vantaggi variano dal 47% fino al 74%, a seconda delle specifiche dei singoli utensili e delle forme dei pezzi.

Un’altra importante miglioria in WorkNC 2019 R1 è  l’integrazione rafforzata con WorkPLAN, la soluzione ERP per il settore degli stampi. WorkNC è una parte essenziale del processo del flusso di lavoro di uno stampista e può essere facilmente integrata nell’intero sistema produttivo.

La nuova interfaccia tra WorkPLAN e WorkNC permette di gestire attività di produzione direttamente da WorkNC, inoltre anche la zona di lavoro può essere salvata nel database di WorkPLAN.